Associazione Arma Aeronautica Sezione Roma 2 Luigi Broglio

Fonte: Leonardo, Roma   08 ottobre 2020  
  • Altro record per Leonardo, dopo il traguardo dei pannelli fotovoltaici realizzati per la missione Rosetta
  • Dieci pannelli accompagneranno la sonda JUICE alla scoperta di possibili oceani d’acqua nascosti sotto la superficie delle lune ghiacciate di Giove
  • I pannelli fotovoltaici rappresentano una delle competenze chiave di Leonardo, che conferma la leadership nello sviluppo di tecnologie complesse per missioni spaziali 
  To read the full press release click here
Source: The Science Times, Mark B., Sep 02, 2020 Taking inspiration from nature, researchers mimic the fruit flies’ eye movement to significantly improve the reaction speed, potentially changing flight control in robots. A research team from Pennsylvania State University examined the eye motions of fruit flies, whose reaction speeds are about 30 times faster than a blink of an eye. The fruit fly is tethered in an experimental setup involving a virtual reality (VR) flight simulator, LED lights, with their response recorded with high speed cameras…….   To read the full article click here
Fonte: Global Science, di Giulia Bonelli, 18 Settembre 2020 Un giorno l’uomo metterà piede su Marte. Non sarà domani, probabilmente non sarà neppure nel 2024 come ha affermato Elon Musk. Ma su una cosa il visionario di SpaceX ci ha visto lungo: la nostra specie diventerà multiplanetaria, in un futuro che potrebbe essere neppure troppo lontano. E costruirà colonie sul mondo rosso. Ma come potrebbero funzionare questi habitat marziani? Tutti i principali partecipanti della corsa allo spazio 2.0 concordano sul fatto che il punto di partenza sarà la Luna. Il ritorno sul nostro satellite, questa volta per restarci, è in cima ai programmi spaziali delle agenzie, con Nasa e partner che stanno concretizzando il programma lunare Artemis in partenza nel 2024. Un traguardo che ad oggi pare più realistico dello sbarco su Marte promesso da SpaceX in tempi così rapidi, ma che richiederà comunque molto lavoro. Una volta rimesso piede sulla Luna, i successivi passi sul nostro satellite sembrano piuttosto chiari: mettere in orbita il Lunar Gateway, utilizzarlo come stazione orbitante da cui gli astronauti possano fare su e giù da e verso la Luna, e infine costruire i primi insediamenti a partire dalla regolite lunare. Passaggi complicatissimi, certo, ma già considerati fattibili. Quando invece parliamo di Marte, tutti gli sforzi per il momento sembrano concentrati sul viaggio. To read the full press release click here

(Del Com.te Giovanni Artioli)

  In Europa si era formata una linea di pensiero, dovuta alle notevoli prestazioni degli idro-corsa della “coppa Schneider”. Prese piede la teoria che, similmente agli idro-corsa, i futuri velivoli da caccia dovessero avere un motore in linea, onde conseguire una migliore rastremazione aerodinamica, che induce minore resistenza e quindi migliori prestazioni. To read the article: Click Here

Oggetto.    Gestione del rischio chimico. Regolamenti europei REACH/CLP (Registration, Evaluation, Authorisation of ChemicalsClassification, Labelling, Packaging). Aspetti innovativi, loro implementazione e sinergie con il Decreto Lgs. 81/08.

 (Brig. Gen. (r ) Pasquale Saltarelli)
L’industria chimica rappresenta un comparto portante dell’economia e dello sviluppo di ogni paese per la sua capacità di fornire contenuto innovativo e beni intermedi a tutti i settori produttivi. L’Europa detiene un’importante posizione internazionale tra i produttori, essendo insediato sul suo territorio un elevato numero di imprese “leader” per capacità produttiva e investimenti nella ricerca. L’industria chimica Europea è anche un’importante fonte di occupazione diretta e indiretta in molte regioni dell’Unione; nel 2016 il fatturato è stato superiore ai 600 miliardi pari a un surplus commerciale di circa 47,6 miliardi di euro, con una forza lavoro di oltre 1 milione di addetti. To read the article: click here