Associazione Arma Aeronautica Sezione Roma 2 Luigi Broglio

Le spese per la Difesa in Medio Oriente continuano a crescere a ritmi sostenuti.

Arabia Saudita, Bahrain, Qatar, Iran stanno continuando nella loro politica di armamento sempre più spinta anche per il prossimo futuro, sebbene alcuni eventi stiano procurando non pochi problemi all’Arabia Saudita a seguito della campagna in Yemen, dove una delle crisi umanitarie più brutte della storia ha spinto la diplomazia internazionale a fare pressioni sul paese medio-orientale per un cessate il fuoco e sugli USA perché smettano di effettuare il rifornimento in volo dei velivoli sauditi impegnati nella campagna. A ciò si è aggiunto l’affare Kashoggi che ha spinto alcune nazioni europee a interrompere la fornitura di armamenti, sebbene la Spagna abbia dovuto recedere da tale atteggiamento a seguito della minaccia Saudita di cancellare un ordine di molti miliardi per la costruzione di navi. Il presidente Trump, nonostante tutto ciò, continua nella sua politica di maggior fornitore di armamenti dei sauditi.

 

Fonte: Aviation Week & Space Technology, di Tony Osborne, 21 dicembre 2018.

 

To read the article click here

Lascia un commento

N.B. I commenti sono riservati agli utenti iscritti alla Newsletter e ai soci.

Se sei iscritto alla newsletter accedi tramite questo modulo. Se sei un socio, clicca qui