Associazione Arma Aeronautica Sezione Roma 2 Luigi Broglio

Il Ministero della Difesa non acquisterà i Piaggio P1HH.

Lo ha dichiarato il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, ponendo fine ad una discussione che ha visto come protagonisti da una parte l’azienda che sperava in questa iniezione di 250 milioni di liquidità per sopravvivere ancora per qualche mese e, dall’altra, l’amministrazione della Difesa che, come ha dichiarato il Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica, gen. SA. Alberto Rosso nel corso della sua audizione dello scorso mese di marzo alle Commissioni Difesa della Camera e del Senato, l’AM considera sorpassati e non rispondenti ai requisiti della Difesa, anche perché prodotti su specifiche degli Emirati Arabi Uniti quando la Piaggio era controllata dalla società degli Emirati Arabi Uniti Mubadala. Il Ministero della Difesa valuterà un eventuale programma di rinnovamento della flotta di P180 della Difesa se il governo deciderà di finanziare l’operazione per scongiurare la chiusura della Piaggio. Il futuro dell’azienda comunque è legato, come ha suggerito il gen. Rosso, ad un coinvolgimento diretto di Leonardo che ha le competenze, nei settori dell’avionica e della sensoristica, necessarie per rilanciare l’azienda ligure con il progetto P2HH o con altri eventuali programmi più rispondenti alle esigenze future della Difesa e del mercato.

Lascia un commento

N.B. I commenti sono riservati agli utenti iscritti alla Newsletter e ai soci.

Se sei iscritto alla newsletter accedi tramite questo modulo. Se sei un socio, clicca qui