Associazione Arma Aeronautica Sezione Roma 2 Luigi Broglio

Conte bis: difesa, la politica industriale che serve

Fonte: Affari Internazionali, 22 Set 2019 - Alessandro Marrone

Il potenziale politico-strategico del Ministero della Difesa non sta solo nell’impiego dello strumento militare, ma anche nella politica industriale che influenza il comparto dell’aerospazio, sicurezza e difesa, particolarmente in tempi di accelerazione europea su questo fronte.

L’occasione (im)perdibile dello European Defence Fund
A livello Ue si sta infatti definendo lo European Defence Fund (Edf), con 13 miliardi di euro previsti nel bilancio Ue 2021-2027. Va consolidato e applicato il suo quadro normativo, ma soprattutto vanno definiti il programma di lavoro e le priorità, la governance e l’organigramma della nuova Direzione Generale ‘Industria della Difesa e Spazio’ che lo gestirà concretamente.

La nuova direzione è stata creata nel portafoglio del commissario per il Mercato Interno, che di fatto è il responsabile della politica industriale dell’Unione. Un portafoglio molto importante, tanto che la Francia ne ha ottenuta la titolarità per Silvye Goulard, vicina al presidente Emmanuel Macron ed europeista di vecchia data, un profilo ben in grado di trovare una sintesi tra gli interessi europei e quelli di Parigi.

Programma di lavoro, governance e organigramma saranno importanti per la gestione del fondo, del quale si è già avuto un anticipo con i progetti pilota finanziati per il 2018-2020 con 580 milioni di euro,……

To read the full article click here

Lascia un commento

N.B. I commenti sono riservati agli utenti iscritti alla Newsletter e ai soci.

Se sei iscritto alla newsletter accedi tramite questo modulo. Se sei un socio, clicca qui