Associazione Arma Aeronautica Sezione Roma 2 Luigi Broglio

Boeing sviluppa in Australia un APR che opererà con caccia pilotati.

Nella giornata inaugurale dell’Australian International Airshow di Avalon (26 febbraio – 3 marzo 2019) la Boeing ha presentato un progetto per la costruzione, in collaborazione con la Royal Australian Air Force e con il coinvolgimento di aziende locali, di un Aeromobile a Pilotaggio Remoto (APR) denominato Airpower Teaming System (ATS) e destinato a volare insieme a velivoli da combattimento e di intelligence pilotati per aiutarli nelle loro missioni.

                                      Fonte: Boeing – Il mockup dell’ATS in scala 1:1

 

L’ATS viene sviluppato in Australia allo scopo di aggirare le limitazioni all’esportazione di armamenti imposte dalle leggi statunitensi e, pertanto, con l’obiettivo di incrementare le capacità di quelle forze aeree che vogliono incrementare le loro capacità nel settore con costi inferiori.

L’ATS sarà modulare e flessibile, con possibilità di essere riconfigurato rapidamente per missioni differenti. La versione iniziale sarà destinata a compiti di intelligence, sorveglianza e riconoscimento, e guerra elettronica (ISR). Un dimostratore volerà tra circa un anno.

Fonte: Aviation Week & Space Technology, di Graham Warwick, 26 febbraio 2019.

To read the full article click here

Lascia un commento

N.B. I commenti sono riservati agli utenti iscritti alla Newsletter e ai soci.

Se sei iscritto alla newsletter accedi tramite questo modulo. Se sei un socio, clicca qui